venerdì 29 luglio 2011

Certe cose cambiano, altre no

Biancaneve aveva gli occhi azzurri. Poi sono diventati verdi.
E' nata in una grande città in pianura e pensava che sarebbe sempre vissuta lì. Invece vive in un piccolo paese con tanto verde e pochi marciapiedi, in collina.
Amava la matematica. Adesso non saprebbe fare 18 x 3 senza calcolatrice.
Non prendeva la macchina perchè aveva paura di guidare. Adesso fa almeno 100 km tutti i giorni con una station wagon.
Pensava che non avrebbe fatto sesso prima del matrimonio. Invece ha fatto molto più sesso prima del matrimonio che dopo (menomale che c'è stata la fase della convivenza....).
Soffriva di insonnia. Adesso non fa in tempo a mettere la testa sul cuscino che sta già dormendo.
Era sempre preoccupata per qualcosa. Adesso si preoccupa solo quando è necessario, anche se forse comunque un po' troppo.
Diventava rossa dall'imbarazzo. Adesso è più facile che diventi verde dalla rabbia.
Andava a messa tutte le domeniche. Adesso non ci va neanche a Natale.
Odiava l'insalata. Adesso la mangia quasi tutti i giorni.
Pensava che avrebbe sempre lavorato in équipe. Invece adesso lavora da sola.
Era un'adolescente sfigata. Adesso è una donna contenta.
Però è sempre la stessa. Certe cose cambiano, altre no, ed è bello guardarsi indietro e riconoscersi nonostante tutte le vicissitudini passate. Un po' uguali e un po' diversi, se stessi ma rafforzati e ammorbiditi dal tempo e dalle esperienze. Forse è proprio questo il crescere.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Biancaneve,
Io sono un amico dell'Orco che non vedo ormai da quasi 15 anni. Vivo in Mozambico in una tenda africana dove io faccio il capo tribu' con la prima delle mie mogli, due leoncine di 5 e 2 anni e un cane di 1 anno. Rido perche' il castello e' molto simile alla nostra tenda: incasinato, pieno di vita, stancante e in fondo bello.
Grazie per il blog, che seguo da qualche tempo con assiduita': e' davvero bello. Anche noi siamo online su www.capobelsky.com
A presto e salutami l' Orco.

Emanuele

staserabrodino ha detto...

15 anni ...
Che botta !

Stefano ha detto...

Bella riflessione...A volte bisognerebbe proprio fermarsi e ricordare ciò che è passato e come siamo cambiati...in meglio o in peggio ma cambiati...e cosa è rimasto uguale..Un mese fa circa sono andato in biblioteca a Baggioe c'erano ragazzi che studiavano per la maturità ed ho realizzato << Nel 1981 ero quà anche io! 30 anni...e non mi sembra vero >>

Il castello incantato ha detto...

Per Stefano: anch'io studiavo in biblioteca, ho preparato un sacco di esami seduta a quei tavoli!

Il castello incantato ha detto...

Per Emanuele: in montagna la connessione era pietosa, e allora ti rispondo solo adesso: grazie! Vi ho guardati e mi siete sembrati una bellissima famiglia, davvero. Cosa ci fate sotto una tenda a Maputo? Cacciate leoni o catalogate esemplari di zebre? E poi, toglimi una curiosità, ma l'Orco era orco anche prima di incontrare me o è stata tutta colpa mia?
A prestissimo
Biancaneve